logo Timmer-Pneumatik GmbH             

Pompe per vuoto – principio di funzionamento


Mehrstufenejektor
Einstufenejektor

     
Pompe per vuoto multistadio (Eiettori)
La fisica delle nostre pompe per vuoto-eiettori è caratterizzata dai concetti equazione-Bernoulli e Principio-Venturi. Importante è (in contrasto con la nostra intuizione), che un fluido in uscita presenta una depressione rispetto all’ambiente. Le regole fisiche indicate non vengono utilizzate solo per la costruzione di eiettori per vuoto, ma anche per le pompe a getto d’ acqua conosciute durante le lezioni di chimica.

Tipico degli eiettori monostadioè la possibilità di raggiungere a seconda della progettazione della geometria degli ugelli un vuoto finale elavato (ad effetto di suzione ridotto) o un effetto di suzione elevato con livello del vuoto basso.

Le nostre pompe per vuoto TIVAtec hanno altri ugelli a stadio integrati, che consentono di raggiungere un effetto massimo di suzione con un consumo d’energia basso ed un livello del vuoto finale elevato. Al contrario degli eiettori monostadio e degli ugelli di Venturi, l’energia che resta nell’aria compressa dopo il primo ugello a stadio viene utilizzata in modo ottimale dalle pompe per vuoto-TIVAtec.

Dal momento che gli ugelli a stadi seguenti non possono produrre un vuoto cosi elevato come il primo stadio, gli stadi singoli sono dotati di valvole di ritegno, che si chiudono esattamente quando la pressione nella zona da evacuare è più bassa che nella zona dello stadio seguente. La valvola di ritegno si chiude quando la pressione nello stadio seguente è più elevata (p. es. 40% vuoto)rispetto alla pressione nella zona da evacuare. L’evacuazione avviene in questo caso solo con i restanti ugelli a stadio.




























Home - 2007 Timmer-Pneumatik GmbH - Impressum